area collaboratori
log-in

Notizie

Iscriviti alla newsletter


FED e BOJ. Mercati al bivio dopo le dichiarazioni delle banche centrali, 25 settembre 2016

  C’era una certa eccitazione mercoledì, prima dell’annuncio della Fed. Gli operatori fremevano all’idea di un rialzo dei tassi d’interesse da parte della banca centrale USA. I futures sui Fed Funds scontavano probabilità bassissime (inferiori al 15%) di un ritocco all’insù del costo del denaro che, proprio perché “imprevisto”, avrebbe avuto un grande impatto sull’andamento…
approfondisci

BCE. Reazione nervosa al nulla di fatto

I diversi tassi di crescita dei Paesi europei evocano la poesia matematica di Trilussa sull’inefficacia rappresentativa della statistica. Se la statistica indica che in media si mangia un pollo all’anno, scriveva Trilussa, e tu non l’hai mangiato, ci sarà un altro che ne ha ne ha mangiati due. (Ai tempi di Trilussa, alla fine dell’800,…
approfondisci

Apologia della liquidità: Estate esotica, sotto zero o in cash? 29 luglio 2016.

  La scena più vista in anni di carriera, dopo una buona operazione: il cliente alza gli occhi dall'estratto conto e dice "Bene, ora che ne facciamo dei soldi?" Domanda cruciale per la sala operativa. Se non gliene trovi subito un'altra, rischi di perderlo...... Una frequente ossessione degli investitori è essere “troppo liquidi”. “Perché tutta questa liquidità…
approfondisci

Opportunità per il secondo semestre. 15 luglio 2016.

La Germania ha stabilito un nuovo record sui mercati finanziari, diventando il primo Paese europeo a vendere Titoli decennali con un rendimento negativo, -0.05%, in un’asta di Titoli di Stato mercoledì 13 luglio. L’anno scorso è stata la Svizzera a vendere Titoli decennali con rendimenti negativi, seguita dal Giappone a marzo 2016. I Titoli di…
approfondisci

17 giugno 2016. Brexit

Perché Londra sovraperforma l'Europa? A pochi giorni dal referendum su Brexit del 23 giugno, l’indice azionario inglese FTSE 100 sembra godere di pace braminica, galleggiando invariato intorno alla parità da inizio anno. Le Borse del Vecchio Continente passano invece da drammatiche fasi depressive, bersagliate dalle vendite, a fugaci e isterici rialzi, dovuti alle ricoperture. Considerando…
approfondisci